E’ primavera … si ricomincia!

Ho aggiornato il calendario delle mostre di questa primavera, trovate anche tutti i link ai relativi siti web per programmare i vostri tour botanici ūüėČ

L’inverno che sta per finire √® stato clemente e le piante sono tutte molto rigogliose. Qui a Solferino da qualche giorno, sui pendii esposti a sud, si possono trovare delle iris germanica blu gi√† fiorite. Incredibile ma vero!

Ci sono novità, venite a trovarmi.

 

Sono ancora viva…

Effettivamente è da qualche mese che sto trascurando il mio blog presa dal giardinaggio e dai nipoti.

A fine aprile del 2017 sono finalmente andata ad ammirare l’esposizione di milioni di bulbi al parco di Keukenhof. Tutto bellissimo √® interessente ma forse la parola giusta per descriverla √® quella usata da una mia cliente: “artefatto”. Una costruzione forse troppo lontana da quello che potremmo sperimentare, anche solo da lontano, nei nostri giardini o anche nei nostri parchi pubblici.

Mi sono un po’ innamorata di alcune bulbose di cui non avevo mai sperimentato la coltivazione: le fritillarie. Colori un po meno “fosforescenti”, portamento pi√Ļ morbido e flessuoso, dimensioni che possono essere pi√Ļ importanti delle normali bulbose per variare i volumi fioriti.

 

Premiata a “Nel segno del Giglio”

Ho partecipato alla manifestazione “Nel Segno del Giglio” a Colorno, Parma, il 23-24-25 aprile¬†e con grande soddisfazione¬†sono stata premiata per la piccola collezione di iris, definite storiche, che ho presentato.

E’ stato riconosciuto il mio impegno alla continua ricerca per soddisfare le richieste dei miei clienti che sempre cercano cose interessanti e spesso voglio diventare custodi di specie dimenticate o che¬†evocano loro ricordi lontani d’infanzia.

1290

L’iris pi√Ļ storica √® Gracchus, la sua ibridazione risale al 1884.

Iris Gracchus

Iris Gracchus

Altre varietà si possono vedere in residenze molto vecchie perchè conservate e tramandate per passione dai proprietari.
Mi dispiace di non essere riuscita a partecipare alla premiazione. Ero da sola e completamente impegnata a seguire i visitatori davanti al mio allestimento.

Ecco la piccola collezione di Iris Storiche che ho presentato

Iris Mamie

Iris Mamie

Iris Wabash

Iris Wabash

Iris Frivolité

Iris Frivolité

La Rocca in Fiore a Lonato 2016

Ho partecipato anche quest’anno alla mostra mercato “La ROCCA IN FIORE” di Lonato dal 8 al 10 aprile.

lonato1 lonato2

E’ stata una festa molto riuscita con conoscenze di vecchia data che si sono fermate a salutarmi ed anche ad acquistare. Amici¬†che ringrazio per la fiducia dimostrata negli anni.

Ho avuto la conferma che la mia ricerca di sempre nuove variet√† di iris incontra l’attenzione e l’interesse degli amanti del giardinaggio e dei collezionisti.

Come sempre molto bello il posto e la scenografia della rocca. Il contesto in cui si svolge la manifestazione è gradevole e accogliente.

I giorni di esposizione si sono anche dimostrati un momento di confronto costruttivo con gli espositori, sempre disponibili per uno scambio di opinioni, un consiglio o suggerimento.

 

2015: si riparte!

E’ arrivata la primavera, ricominciano le attivit√†.

Nella pagina “Mi potete trovare…” ho elencato le date dei miei appuntamenti primaverili e, per chi cerca qualcosa di nuovo, nella pagina “Specie coltivate” dedicata alle Iris Barbate Alte potete scaricare il Catalogo delle novit√† 2015.

Speriamo di incontrarci

Laura

iris in varietà 2015

iris in varietà 2015

Vi siete ricordati di piantare i bulbi?

Novembre √® l’ultimo mese a disposizione per piantare i bulbi a fioritura primaverile quali narcisi, tulipani, crocus, muscari, anemone blanda.

Quest’anno vi do qualche consiglio per fare una “lasagna di bulbi” da gustare con gli occhi. L’obiettivo √® avere un vaso o una ciotola che fiorir√† per un periodo molto pi√Ļ lungo e con colori e specie diverse.

Meglio di qualsiasi parola √® questo video di 3 minuti che vi consiglio di guardare. E’ davvero molto chiaro e semplice.

Buona coltivazione
Laura

Eccomi: sono stata al Chelsea Flower!!

CHE SBALLO !!!

Il sogno di anni si è avverato e dalle foto potete vedere la mia soddisfazione.

chelsea1

Alle 8,00 in punto, all’apertura dei cancelli eravamo già là, si perché se sono andata al Chelsea lo devo ai miei amici (Ilario e Gloria) e a mio marito che è riuscito ad acquistare i biglietti, quando ormai sembravano spariti.
Un consiglio, acquistateli molto presto se pensate di andarci, un mese prima è già troppo tardi.
Devo dire che è stato tutto meraviglioso (persino il tempo, visto che si è a Londra), solo la mia sete di acquistare non è stata saziata, infatti ci sono grandissime e splendide collezioni di fiori e piante di ogni tipo ma tutte solo da guardare.
Ricordo a questo proposito la mia visita a Courson in Francia e l‚Äôho trovata pi√Ļ¬†famigliare se cos√¨ si pu√≤ dire, il rapporto con gli espositori pi√Ļ caldo ed in pi√Ļ si¬†poteva acquistare, √® molto simile alle nostre mostre mercato.
Comunque vale la pena andarci almeno una volta nella vita se si è appassionati di giardinaggio, fiori e bellezza.

Questo slideshow richiede JavaScript.